Come fare la diffusione di oli essenziali nell’ambiente

bistrot-profumo-diffusione-oli-essenziali

La diffusione di oli essenziali

La diffusione di  oli essenziali vuol dire usare prodotti naturali, terapeutici e dai profumi deliziosi. In casa si possono usare in molti modi diversi in funzione allo spazio dove diffondere, al costi .

Ti è mai capitato di entrare in un luogo dove vengono diffuse fragranze artificiali o accese candele che contengono ingredienti sintetici come paraffine? Qual è stata la tua reazione? Pizzico al naso o alla gola? VERO?

Questi sono gli effetti delle sostanze sintetici: sono meno efficaci, molto aggressive e persino cancerogene. Molte delle fragranze artificiali che spesso usiamo e troviamo in commercio non fanno bene alla salute e al nostro benessere.

bistrot-profumo-diffusione-oli-essenziali1.jpeg

Perché diffondere negli ambienti?

Diffondere gli oli essenziali nelle nostre case o nei luoghi dove lavoriamo ci offre diversi vantaggi. Le molecole degli oli essenziali sospesi nell’aria consentono di stimolare sensazioni positive, allontanare i pensieri negativi, rivitalizzare l’organismo, calmare i nervi.

A seconda degli oli essenziali utilizzati è possibile alleviare vari disturbi, come mal di gola, tosse, sinusiti, emicrania e prevenire l’insonnia.

E’ stato dimostrato che gli oli essenziali diffusi nei luoghi di lavoro aiutano a concentrarsi, stimolano la produttività, riducono lo stress e allentano le tensioni fra colleghi, contribuendo ad affrontare con maggiore energia gli impegni.

Come si usano gli oli essenziali per ambienti?

L’utilizzo di un diffusore di oli essenziali è il modo più veloce ed efficace per godere dei benefici degli oli essenziali che porterà un innegabile benessere naturale su base quotidiana. I diffusori di essenze sono strumenti utilissimi, facili da usare perché contribuiscono a migliorarci la vita quotidiana, ci rendono felici. Da usare a casa, in ufficio o in luoghi particolari che accolgono molte persone. Diffusori di essenze e oli essenziali: un matrimonio perfetto! Consiglio di utilizzare sempre un diffusore elettrico “a freddo”, in modo da non alterare le proprietà degli oli essenziali.

bistrot-profumo-diffusione-oli-essenziali1.jpeg

 

Diffusori degli oli essenziali

Quali sono e come funzionano? ( vedi il nostro filmato per capire il funzionamento di un diffusore)

-Diffusore d’oli essenziali ad ultrasuoni

Questa è una delle soluzioni che consiglio maggiormente, perché è molto semplice da utilizzare: basta riempirlo con acqua, aggiungere i tuoi oli essenziali preferiti, inserire la spina e via! E’ a mio avviso il metodo più efficace.

Il meccanismo di funzionamento è semplice: alla base del diffusore si trova una placchetta ad ultrasuoni che emette delle vibrazioni ad alta frequenza; al di sopra di questa placca si trova lo spazio apposito dove si versa dell’acqua fredda di solito con una capienza di 100 ml, insieme agli oli essenziali da diffondere.

Nel momento in cui questa placchetta vibra, l’acqua produce un vapore freddo che trasporta con sé le molecole di oli essenziali che si trovano sulla superficie dell’acqua. Semplice ed efficace!

bistrot-profumo-diffusione-oli-essenziali-oria-1.jpeg

Per diffondere degli oli essenziali con uno scopo terapeutico (disinfettare l’aria, rilassarsi, prevenire le malattie invernali, ecc.), è sicuramente il metodo più comodo e utile. La diffusione viene fatta interamente a freddo: le molecole non subiscono il surriscaldamento che ne deturpa le proprietà, rimanendo quindi molto leggere restano sospese nell’aria più a lungo. Leggi il mio articolo: Come e quali oli essenziali diffondere durante un’epidemia

L’unico inconveniente è che questo tipo di diffusore è un po’ più costoso rispetto ad altri.

– Diffusore a nebulizzazione per oli essenziali

La tecnologia alla base di questi diffusori (propulsione Venturi), genera una dispersione delle molecole aromatiche particolarmente efficace poiché vengono proiettate nell’atmosfera in pochissimi minuti ad un peso molto basso e quindi fluttuano più a lungo.

L’unico inconveniente che presenta, a mio modesto parere, è quello di essere leggermente rumoroso per via del meccanismo di propulsione venturi, che può disturbare per esempio in camera da letto se si è particolarmente sensibili ai rumori.

bistrot-profumo-diffusione-oli-essenziali

-Diffusori con calore

Questo non è il metodo più corretto per diffondere un olio essenziale. Il calore sviluppato nel tempo dalla fiamma, senza possibilità di essere controllato, risulta troppo alto e degrada irrimediabilmente le qualità terapeutiche degli oli essenziali.

Questi diffusori utilizzano una piccola candela posta sotto una ciotola in cui “cuoce a fuoco lento” una miscela di acqua e olio essenziale.

L’acqua aiuta a isolare l’olio infiammabile per proteggerlo dal calore diretto della fiamma mentre modera e prolunga il tempo di diffusione.

Le lampade a candela possono creare un’atmosfera piacevole, ma… scaldano troppo gli oli essenziali, degradando le molecole e provocano una diffusione che non è molto salutare da respirare…ma anzi da evitare! Per questo lo sconsiglio vivamente ai miei pazienti durante le consultazioni.

bistrot-profumo-diffusione-oli-essenziali

Come diluire gli oli essenziali nel diffusori?

Ogni volta che avete voglia di diffondere, prelevare da 12 a 15 gocce (in funzione alla grandezza della stanza dove diffondere) della sinergia di oli essenziali che avete fatto o comprate e mettetele in 100 ml d’acqua del vostro diffusore (se la capacità del contenitore del vostro diffusore è di 50 ml, usatene la metà). Accendere l’apparecchio e diffondere per 30 minuti in continuo o per 2 a 3 volte al giorno a seconda del rischio di infezione e dello stato di salute dei presenti. Vedi il nostro tutorial 

Come usare gli oli essenziali senza diffusori

Volete beneficiare delle proprietà terapeutiche degli oli essenziali senza investire? È possibile! Meno efficaci, queste soluzioni consentono comunque di beneficiare dei vostri preziosi oli.

1. Sfera di cotone

Mettete semplicemente qualche goccia di olio a vostra scelta oppure la vostra miscela di oli preferita su un batuffolo di cotone. Si può mettere vicino a un ventilatore, per esempio, e diffonderne gli aromi.

Ad esempio, quando non ho voglia di accendere il diffusore, metto un batuffolo di cotone con una goccia di olio essenziale di lavanda sotto al cuscino per aiutarmi a riposare meglio.

2. Il ” Pshiit Pshiit ” detto anche “lo spruzzino”

Qualsiasi tipo di vaporizzatore va bene. Basta riempire una bottiglietta spray con acqua distillata e aggiungere i vostri oli essenziali. Utilizzare 5-6 gocce ogni 30 ml di acqua per una diluizione dell’1%, 10-12 gocce per una diluizione del 2% e così via. Utilizzare sempre gradualmente.

Il vantaggio è che questo tipo di vaporizzazione è veloce per mascherare gli odori o per rinfrescare una stanza. Non c’è bisogno di calore, elettricità o batterie.

Un accorgimento utile: si dovrebbero preferire bottigliette di vetro scuro oppure ambrato se si prevede di conservare la miscela nel tempo, in quanto la plastica è solo una soluzione di conservazione a breve termine e l’olio essenziale rischia di deteriorarla.

3. Panno o fazzoletto

Mettete da 2 a 3 gocce di olio essenziale su un fazzoletto e tenetelo vicino a voi. È possibile rinfrescare la fragranza con 1 goccia ogni ora.

Questo metodo di diffusione ha il vantaggio di essere poco costoso, non richiede alcuna attrezzatura e può essere utilizzato ovunque e in qualsiasi luogo. È un metodo veloce per disperdere le molecole aromatiche in uno spazio come l’auto o il posto di lavoro.  Poiché gli oli essenziali hanno un alto tasso di evaporazione, questo metodo non tratterrà a lungo l’aroma e non avrà una vasta gamma di diffusione.

4. Flaconcino

“Infine” rimane il metodo più veloce e non richiede alcuna attrezzatura. Tutto quello che dovete fare è aprire il flaconcino del vostro olio, fare un respiro profondo e ripetere l’operazione ogni volta che volete.

bistrot-profumo-diffusione-oli-essenziali

Precauzioni per l’uso:

– non diffondere mai oli essenziali in presenza di bambini sotto i 3 anni

– rispettare sempre le precauzioni per l’uso degli oli essenziali che si diffondono

– come regola generale, non diffondere oli essenziali in presenza di animali domestici

– per una sola diffusione, non superare i 30 minuti per volta e al massimo diffondere tre volte al giorno

– non posizionare il naso o gli occhi molto vicini il diffusore

– non lasciate lavorare il vostro diffusore mentre dormite, per una diffusione prima della notte, diffondete gli oli essenziali in camera da letto 30 minuti prima di andare a letto

– fare attenzione alla diffusione di oli essenziali in presenza di persone sensibili (asma, allergie, epilessia, anziani fragili) e assicurarsi sempre di verificare che questi oli essenziali non presentino alcun rischio per loro durante la diffusione

A proposito, ecco alcuni  dei migliori oli essenziali da diffondere (questione anche di gusti personali):

–          menta piperita e limone per un risveglio naturale

–          incenso per un’elevazione spirituale (durante la meditazione, per esempio)

–          pompelmo o olio d’arancia per migliorare l’umore

–          lavanda per rilassarsi e favorire il sonno

–          Petit grain bigarade e ylang ylang per combattere l’ansia

 

In ogni caso, le informazioni ed i consigli offerti su questo sito non sostituiscono una consultazione o una diagnosi formulata da un medico.

RIFERIMENTI:

  • Michel Faucon : Traité d’aromathérapie scientifique et medicale (Ed. Sang de la terre 2015)
  • Pierre Franchomme, Roger Jollis, Daniel Pénoel: L’aromathérapie exactement ( Ed. Roger Jollois 2001)
  • Dominique Baudoux: Cours d’Aromathérapie scientifique et medicale ( collège int. D’aromatherapie)
  • Patrice de Bonneval et Franck Dubus : Manuel pratique d’Aromatherapie au quotidien (Ed. Lee sureau 2007)
  • Dominique Baudoux : Guide pratique d’aromathérapie:  La Diffusion

Se volete saperne di più sull’argomento lasciatemi un commento.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.