IL SIGNIFICATO DI CHAKRA

I sette chakra sono centri energetici dove scorre l’energia del nostro corpo. Quali sono e a quali punti corrispondono? Che funzioni hanno e come aprirli?

Nelle tradizioni orientali, il corpo umano è composto da molti livelli di energia, sia fisici che “sottili”. Noi siamo creature con un corpo fisico – che usiamo per correre, camminare, mangiare, stare al mondo, ma la nostra esistenza non si esaurisce in questa evidente fisicità. Siamo dotati anche da un corpo sottile chiamato “corpo di vajra” (vajrakõya), che viene regolato da flussi di energia sottile distribuiti lungo dei canali (nadi) e dentro centri energetici (chakra).

L’energia che si accumula nei chakra ci consente di avere un’attività intellettuale, emotiva e spirituale. Questi chakra, o centri d’energia, funzionano come pompe o valvole, regolando il flusso di energia attraverso l’intero sistema. Il funzionamento dei chakra riflette le decisioni che prendiamo sulla maniera di rispondere alle condizioni della nostra vita- Apriamo e chiudiamo queste valvole ogni volta che decidiamo cosa pensare e sentire, e scegliamo tramite quale filtro percettivo filtrare la realtà che ci circonda.

Tuttavia, a causa di traumi o tensioni fisiche ed emozionali, i chakra possono chiudersi temporaneamente, oppure al contrario, possono essere eccessivamente stimolati, e quindi sovraccarichi di energia. Questo determina uno squilibrio, che può manifestarsi in disturbi emozionali. I chakra non sono corpi fisici. Aprire un chakra significa attivare il tipo di energia che si può sprigionare dal singolo centro. La meditazione, l’ascolto dell’altro, le scelte che la vita stessa ci mette davanti, sono tutte vie attraverso cui un chakra può aprirsi. Quando sono sviluppati bene, i chakra rilasciano energia che diventa potere creativo, piacere sessuale, potenziamento delle proprie doti naturali. Ogni chakra può essere armonizzato con una o più essenze per un risveglio sottile e quindi può essere associato ad alcuni oli essenziali per affinità funzionali. BioCombinaison offre una selezione di oli essenziali per agire efficacemente sui chakra quando sono troppo aperti o chiusi. Gli oli essenziali che compongono queste sinergie sono tutti Bio e sono stati scelti per le loro caratteristiche vibrazionali e energetiche, in questo modo possono agire e riequilibrare adeguatamente i chakra. Inoltre sono stati scelti con il metodo dell’olfattoterapia di Gilles che rimane ad oggi l’unico metodo in grado di testare il livello energetiche dei chakra.

CHAKRA E OLI ESSENZIALI

A livello tecnico, un olio essenziale è un concentrato di principi aromatici attivi che trasmettono una data informazione terapeutica. Ma in termini di energia, un olio essenziale è molto più di questo: è un concentrato di vita che ti parla e ti fa viaggiare.  Ti racconta una storia: la sua, la tua e ti connette al mondo vegetale e alla natura nel suo complesso. Poiché ogni essere umano è parte integrante di un intero più grande, la fragranza dell’olio essenziale può anche ristabilire l’armonia nel proprio mondo interiore.

Affinché il tuo benessere sia reale e profondo, la tua realtà fisica, emotiva e intellettuale deve rispondere alla grande legge dell’equilibrio. Il contatto prolungato con un olio essenziale accuratamente selezionato ti porterà l’equilibrio che stai ricercando offrendo comfort, benessere e salute.

IL POTERE DEGLI OLI ESSENZIALI SUI TUOI CHAKRA

L’attività dei Chakra è soggetta al doppio movimento inspiratorio / espiratorio, quindi ha un impatto diretto sul corpo fisico. Questo è ciò che rende il messaggio, trasmesso dagli oli essenziali, così efficace: sono potentemente fragranti, emanano un profumo che prende in prestito sia la via cutanea (mediante l’applicazione della miscela) sia la via olfattiva.  In questo modo, l’olio essenziale attrae i tuoi due sensi più arcaici, l’olfatto e il tatto: i tuoi sensi sono direttamente coinvolti in questo processo e il risultato è veloce e sostenibile.