Coronavirus: come gestire i pensieri negativi con gli oli essenziali

bistrot-profumo-coronavirus-oli-essenziali

L’impatto psicologico del Coronavirus

La pandemia di coronavirus che stiamo vivendo (COVID-19) è una realtà particolarmente insolita.  Ci ha influenzato fisicamente e mentalmente.  Molti di noi hanno sperimentato, magari per la prima volta nella vita, cosa vuol dire essere stressati; angosciati o depressi.

Aver paura o avere incertezze in momento così drammatico è assolutamente una reazione normale. Tuttavia, bisogna essere in grado di controllare i pensieri negativi e fatalistici che ci assalgono.  L’importante è essere consapevoli che gran parte della gente nel mondo sta vivendo le stesse sensazioni, le stesse paure, le stesse incertezze e che non siamo solo noi a viverle.

 

bistrot-profumo-coronavirus-come-gestire-pensieri-negativi-oli-essenziali
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Il Coronavirus mette a dura prova la salute mentale

Sarebbe un errore pensare che, in un momento così drammatico, bisogna preoccuparsi solo della nostra salute fisica, dimenticando quella mentale o psicologica.  In situazioni del genere il benessere fisico e il benessere psicologico camminano insieme.  Fattori come il confinamento, l’indossare le mascherine, mantenere le distanze di sicurezza, non potersi abbracciare, separarsi dai propri cari e inoltre la sensazione di non conoscere cosa potrebbe accadere nei giorni a venire; hanno di sicuro sconvolto il nostro equilibrio interno.

Teniamolo a mente: il panico si diffonde molto più velocemente del coronavirus. Non possiamo soccombere alla paura perché, se lo facciamo, cessiamo di essere utili a noi stessi e agli altri.

Come controllare i pensieri negativi durante la crisi del coronavirus?

Certamente le misure adottate hanno ridotto il rischio di infezione, ma allo stesso tempo hanno trasformato le persone in soggetti ansiosi pronti ad esplodere.

Durante questo periodo di pandemia come possiamo controllare o domare tanti pensieri fatalistici che ci vengono in mente, come ad esempio:

1. Sicuramente prenderò il virus e tutto andrà male, perderò alcuni dei miei cari.

La paura di un’infezione o addirittura della morte sono i pensieri più comuni in questi contesti. È importante sapere che, pensare a queste cose di tanto in tanto è del tutto normale. Perché questi pensieri hanno uno scopo: proteggere noi stessi e i nostri cari.

D’altra parte però non ci si può permettere che questi pensieri siano presenti, costantemente, nella nostra vita quotidiana. Una cosa del genere ci paralizza e non fa altro che alimentare il panico.

Ogni volta che questi pensieri ci assalgono;dobbiamo razionalizzarli: visualizzare una scatola in cui riporre i terribili pensieri negativi e chiuderli a chiave.

bistrot-profumo-coronavirus-come-gestire-pensieri-negativi-oli-essenziali
Foto di Lothar Dieterich da Pixabay

2. Questa situazione non finirà mai e mi farà impazzire!

Credere che questa pandemia durerà per sempre e che non sopravvivremo; è uno dei pensieri negativi più ricorrenti. Dobbiamo tener presente che la probabilità di affrontare questa realtà dipende anche dal controllo che abbiamo sulle nostre menti.

Un modo per farlo è quello di regolare il nostro universo emotivo. Rilassarsi, meditare, fare attività che ci distraggono e parlare con i nostri cari.

3. Perderò il mio lavoro e il mondo che conoscevamo sta per cambiare

Tra i pensieri negativi legati al covid-19, l’idea di perdere il proprio lavoro e di vedere il nostro mondo cambiare è quella più comune.

In questi casi, c’è una sfumatura evidente: non è una paura irrazionale. Saremmo ingenui a pensare che, una volta controllata la progressione del virus; le cose torneranno esattamente com’erano prima.

C’è un’altissima probabilità che molti posti di lavoro vadano persi. Come possiamo affrontare questa paura?

Non sappiamo cosa porterà il domani, è vero, ma, in ogni caso, lo affronteremo con calma: quando sarà il momento, agiremo. Una cosa alla volta, passo dopo passo, giorno dopo giorno.

Come si può far fronte a questa situazione?

Prima di tutto, è importante considerare gli effetti positivi della situazione che stiamo vivendo: il rafforzamento dei legami familiari e di amicizia, l’aiuto reciproco; le varie occupazioni per ingannare la noia.  Inoltre, si può naturalmente fare appello al potere benefico degli oli essenziali sulla psiche. Leggi il mio articolo sul virus e oli essenziali.

Frizione aromatica contro il morale basso e il nervosismo

Contro il morale basso, il nervosismo e l’inquietudine si possono utilizzare gli oli essenziali. Essi hanno la proprietà di aumentare il livello di serotonina, un neuro-mediatore essenziale coinvolto nella sindrome depressiva.

Ad esempio l’olio essenziale di Petit Grain Bigarade, regolatore emotivo, riduce le tensioni quotidiane e combatte l’umore basso. Calmante, facilita il rilassamento e combatte lo stress e il nervosismo. L’olio essenziale di Petit grain bigarade con virtù rilassanti favorisce il sonno.

Modalità d’uso: – nel palmo della mano, mescolare 2-3 gocce dell’olio essenziale di petit grain Bigarade in un piccolo olio vegetale penetrante,  per esempio l’olio di mandorle; applicate massaggiando 4 gocce della miscela sul plesso solare (area tra lo sterno e l’ombelico). Poi applicate 2 gocce della miscela all’interno di un polso. Strofinate i 2 polsi insieme e poneteli all’altezza del naso. Inspirate ed espirate lentamente per 2 minuti.

Da ripetere 3-5 volte al giorno, secondo le vostre esigenze.

Questi sfregamenti sono controindicati nei bambini di età inferiore ai 6 anni.

bistrot-profumo-coronavirus-oli-essenziali
Foto di monicore da Pixabay

La diffusione di oli essenziali per rivitalizzare l’aria dell’ambiente.

La diffusione di oli essenziali ben scelti permette di “rivitalizzare” l’atmosfera della casa purificandola. L’olio essenziale di petit Grain Bigarade ricarica l’atmosfera di ioni negativi che sono benefici per la salute. La diffusione può essere effettuata più volte al giorno per alcuni minuti;evitando la presenza nella stanza di bambini piccoli o di donne incinte per almeno 15-20 minuti dopo la diffusione.

In conclusione, questa pandemia finirà. Questo è ovvio. L’umanità ha già vissuto momenti simili e ora abbiamo più risorse, mezzi e professionisti eccellenti, molto ben preparati. Siamo straordinari quando agiamo insieme ed è quello che sta accadendo.

La paura è perfettamente normale, ma dobbiamo controllare questo sentimento; facendo funzionare le nostre emozioni.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento.  Se vuoi approfondire l’argomento contattami via email.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.