Perché Curarsi con gli Oli Essenziali

bistrot-profumo-perché-curarsi-oli-essenziali

KlDISQv8XcdOT*z)jaZv7mzb

 Perché curarsi con gli oli essenziali?

Curarsi con oli essenziali e le piante è una tendenza che sta riscuotendo un interesse sempre maggiore nel mondo occidentale. Non si contano più gli articoli, le trasmissioni, le conferenze, i libri, sul tema delle piante medicinali, sull’aromaterapia e sugli oli essenziali

bistrot-profumo-perche-usare-oli-essenziali
foto par Pexels de Pixabay

Le piante non hanno più bisogno di dimostrare i loro benefici medicinali. Dopo tutto, secondo l’OMS, nel mondo ci sono ancora più di 2 miliardi di persone che si affidano alle sole piante per la loro salute fisica e mentale.

Conosciuti per le loro proprietà terapeutiche e utilizzati per migliaia di anni in Cina, Medio Oriente, Egitto, Grecia, America Latina e Africa, gli oli essenziali sono caduti nell’oblio nel Medioevo.

Bisognerà aspettare l’invenzione della distillazione in senso stretto (leggi la storia dell’Alambicco) da parte del Medico Filosofo iraniano Avicenna (medico iraniano medievale), per assistere a una nuova e importante ascesa della medicina erboristica. Gli oli essenziali hanno poi riguadagnato un posto privilegiato di scelta nell’arsenale terapeutico dell’epoca.

L’estrazione degli oli essenziali mediante la distillazione a vapore è nata proprio al tempo della rivoluzione industriale e ha permesso lo sviluppo di prodotti alimentari e profumi.

bistrot-profumo-perche-usare-oli-essenzial

Aromaterapia Moderna

Oggi, medici (Valnet, Duraffourd, Lapraz…) e ricercatori di alto livello (P. Franchomme), farmacisti (D. Baudoux) considerati come padri dell’aromaterapia scientifica moderna hanno definitivamente stabilito la reputazione, l’efficacia e la straordinaria ricchezza degli oli essenziali.

L’olio essenziale è un estratto vegetale concentrato e complesso che può essere ottenuto per distillazione a vapore, o per il principio dell’estrazione a freddo, dal totem della pianta aromatica o parte di essa (fiore, foglia, legno, radice, corteccia, frutta, …). Per esempio: per ottenere 1 kg di olio essenziale di rosa abbiamo bisogno di 4000 kg di petali di rosa damascena.  A dispetto del nome “olio”, non sono sostanze oleose, non grasse e non hanno nulla in comune con gli oli vegetali.

Potere Terapeutico degli Oli Essenziali

Le piccole molecole degli oli essenziali entrano nell’organismo attraverso i follicoli piliferi della pelle, che contengono sebo, liquido oleoso affine agli oli. A questo punto entrano in circolazione attraverso il sistema linfatico e il sangue.

Ma non è solo attraverso il contatto che agisce l’aromaterapia: anche l’inalazione consente di assorbire gli oli essenziali. Sono i polmoni che mettono in circolo le molecole fino a raggiungere i vasi sanguigni maggiori. Contemporaneamente vengono mandati stimoli al cervello.

L’essenza della pianta distillata contiene un centinaio di molecole aromatiche attive e originali. Ogni olio essenziale naturale e puro garantisce una vera informazione per il corpo, sia terapeutica che energetica. Sono completamente innocui per la nostra salute perché le molecole di oli essenziali passano attraverso il flusso sanguigno e sono eliminati tramite i nostri organi filtranti. È quindi più prudente curarsi con oli essenziali puri, naturali e soprattutto provenienti dalle piantagioni biologiche.

bistrot-profumo-perche-usare-oli-essenzial
foto di Devanath/ Pixabay

A seconda del tipo di molecole chimiche concentrate, gli oli essenziali hanno diverse indicazioni terapeutiche: antibatterici per alcuni, antivirali per altri, antimicotici, antinfiammatori, antinfiammatori, anti-rossori, anti-pelle grassa, circolatori, digestivi… Molto potenti, possono agire in modo specifico localmente sull’organismo che ne ha bisogno.  Gli oli essenziali possono contenere fino a diverse centinaia di sostanze attive che rafforzano i nostri sistemi di difesa naturale.

 Potere Curativo della Natura

Poiché gli oli essenziali sono estratti direttamente dalle piante aromatiche attraverso un processo di distillazione a vapore, essi concentrano alcune delle proprietà della pianta che vengono utilizzate anche in fitoterapia (con questo termine si intende la cura a base di erbe).

La natura è ricchissima di principi attivi, molti dei quali attendono solo di essere scoperti, caratterizzati e usati. Cortecce, radici, foglie, semi, fiori e frutti di migliaia di piante, chiamate officinali, contengono infatti sostanze che, se correttamente estratte, lavorate e somministrate, esplicano il loro potere terapeutico nei confronti di molti disturbi.

Allo stesso tempo le cure alternative alle quali, se ci si affida con leggerezza, possono essere inutili, o addirittura nocive per la salute. Perché la scienza parla chiaro: in medicina, ciò che non funziona può anche fare male.

bistrot-profumo-perché-usare-oli-essenziali
Foto di J.Plenio/pixabay

Gli Oli Essenziali: Parte Integrate della Nostra Quotidianità

Gli oli essenziali sono ovunque: nelle farmacie, nelle parafarmacie o nei negozi di alimenti salutari (singolarmente o in gamme complesse), nei parrucchieri, nei centri benessere o nei reparti biologici degli ipermercati, senza dimenticare i cosmetici, i prodotti da bagno, i saponi e anche gli ingredienti per cucinare.  Mai prima d’ora una terapia si è diffusa così tanto e così rapidamente… grazie al passaparola.

Più che una tendenza, gli oli essenziali fanno ormai parte delle pratiche e degli usi contemporanei. Un fatto che si spiega con il grande successo di questi prodotti. Se oggi è facile ottenere un flacone di oli essenziali, non bisogna dimenticare che si tratta di prodotti i cui componenti sono altamente concentrati ed il loro uso richiede cautela ma soprattutto conoscenze scientifiche.

Curarsi con gli oli essenziali  sta rivoluzionando la nostra visione della salute e dell’automedicazione? Il tempo lo dirà.

bistrot-profumo-perché-usare-oli-essenziali
Foto di Juanwa/pixabay

Nel frattempo, sempre più persone riconoscono gli effetti benefici di queste essenze vegetali, ma pochi sanno che possono avere un’azione anche sulle nostre emozioni e sui nostri stati d’animo, o addirittura risuonare nel campo della spiritualità.

Tuttavia, non è sempre facile orientarsi. Dato il loro potere d’azione, è meglio sapere quali scegliere e soprattutto come utilizzarli per la massima efficienza… e senza rischi.

Curarsi con gli Oli Essenziali? 10 Buoni Motivi per cui vale la pena Provarci

Per coloro che conoscono gli oli essenziali solo attraverso il loro uso cosmetico o la diffusione di buoni odori, ecco 10 motivi per cui gli oli essenziali sono più interessanti dei medicinali per il trattamento dei disturbi quotidiani, speriamo che questo vi faccia venire voglia di scoprire questo dono della natura all’umanità.

Curarsi con oli essenziali è un aiuto completo e naturale per ritrovare il benessere e l’armonia del proprio essere.

1. Un olio essenziale può contenere fino a 200 molecole chimiche diverse che possono agire in diverse sfere, invece di una sola molecola come nel caso di un medicinale (si veda ad esempio un antibiotico).

Gli oli essenziali rispondono contemporaneamente a diversi problemi, rispettando il nostro equilibrio. A causa della loro complessità, gli oli essenziali sono potenti. Intervengono sulle nostre emozioni, quindi sul nostro corpo emotivo, ma anche sulla nostra anima.

2. L’azione terapeutica di un olio essenziale è quindi più forte, soprattutto perché è impossibile che batteri e microbi sviluppino resistenza alle molecole degli oli essenziali, che sono troppo numerose e lavorano in sinergia.

3. A causa dei loro effetti, gli oli essenziali non distruggono tutti i batteri (gli antibiotici che distruggono anche la flora intestinale) ma solo quelli cattivi. Come sappiamo, i batteri detti buoni, servono al nostro intestino. Stiamo parlando della funzione eubiotica degli oli essenziali.

4. Gli oli essenziali hanno una triplice azione: Energetica, che spiega in particolare la loro capacità di modificare il terreno; Biochimica che spiega gli effetti fisiologici diretti delle molecole (antibatterico, antimicotico, cicatrizzante, vasodilatatore, ecc.), Informativa che agisce, attraverso il senso olfattivo, sulla sfera psico-emotiva.

bistrot-profumo-perché-usare-oli-essenziali
foto di John Ioannidis/pixabay
 

5. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato l’efficacia terapeutica degli oli essenziali, in particolare i loro effetti antivirali, antisettici e antimicotici.  Molti studi scientifici hanno dimostrato, ad esempio, l’effetto antibatterico di alcuni oli essenziali sulla proliferazione dei batteri. Il ruolo benefico degli oli essenziali a livello fisico è regolarmente dimostrato. Ma la loro azione è molto più vasta e sottile di così!

6. Gli oli essenziali non hanno effetti collaterali noti se usati correttamente, a differenza dei farmaci. Sono più gentili per il corpo rispetto ad un farmaco tradizionale. Grazie ai loro molteplici composti, l’azione è ampliata e ciascuno di essi contribuisce a bilanciare l’impatto dell’olio scelto. Questo limita notevolmente gli effetti collaterali e permette all’olio di essere ben tollerato. Così, anche l’uso di alcuni oli essenziali nei bambini piccoli è possibile (informatevi prima, siamo d’accordo :-)).

7. Gli oli essenziali non sono brevettabili e sono quindi potenzialmente disponibili a tutti.

8. Grazie all’estrema volatilità delle essenze aromatiche, le loro molecole raggiungono più velocemente il flusso sanguigno poiché vi sono molte modalità di somministrazione (per via orale, applicazione cutanea, inalazione, supposta, ecc.). Inoltre, il fegato non li filtra (tranne quando sono ingeriti) e possono penetrare nelle membrane cellulari, il che rafforza il loro potere terapeutico.

9. Per ottenere risultati soddisfacenti è necessario poco prodotto, il più delle volte bastano poche gocce. Tuttavia, ci sono in media 100 gocce di olio essenziale in una bottiglia da 10 ml!

10. Infine, gli oli essenziali si conservano a lungo – a volte migliorano anche nel tempo – e in proporzione al loro utilizzo, costano meno dei medicinali perché sono versatili.

Valutazioni

Sicuramente la scienza non convaliderà mai quello che vi ho appena raccontato, ma non importa. O lo vedete con i vostri occhi, o non ci credete. Ma non è così male, vi lascio soli a giudicare;

Se l’argomento degli oli essenziali vi interessa e vi affascina, vi lascio altri post che potrebbero interessarvi:

1.  COME FARE LA DIFFUSIONE DI OLI ESSENZIALI NELL’AMBIENTE

2.  COME E QUALI OLI ESSENZIALI DIFFONDERE DURANTE UN’EPIDEMIA

3.  COME GESTIRE L’ANSIA LO STRESS E L’INSONNIA CON GLI OLI ESSENZIALI

Rivolgetevi sempre ad un esperto professionista per valutare quale può essere la terapia più adatta a voi per sfruttare la meglio i benefici degli oli essenziali.

Se volete saperne di più o se volete qualche delucidazione, non esitate a scrivermi nei commenti. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.